Monti Lucretili

Un’uscita improvvisata all’ultimo momento: pane e affettati nello zaino e via, verso i Lucretili, a mezz’ora da Roma. Presenti all’appello Moroboschi, Capitan America e Peggio. Le previsioni meteo, consultate febbrilmente fino all’ultimo minuto, suggerivano di rimanere a casa preparando un buon grog. Invece, sorprendentemente, ci siamo trovati a vivere una splendida giornata autunnale. Il percorso, semplice e bello: una sterrata che, tornante dopo tornante, sale fino a circa duecento metri dalla vetta della montagna, attraverso bosco e sottobosco. Tutti i colori dell’autunno.

Questo articolo parla di:
,
No Comments

Post A Comment